AREA LAVORO LOMBARDIA SOC. COOP. SOCIALE

Agevolazioni Fiscali

Agevolazioni Fiscali

DETRAZIONI

La persona disabile o non autosufficiente (articolo 433 del codice civile) che paga la badante, ha diritto a detrarre le spese sostenute nella percentuale del 19% calcolabile su un ammontare di spesa non superiore a 2.100 euro, purchè il suo reddito non sia superiore a 40.000 euro. La deduzione diminuisce con l’aumentare del reddito e compete anche se il familiare non è fiscalmente a carico.

Le spese sostenute, per poter essere dedotte nella dichiarazione dei redditi, devono essere documentate anche con delle ricevute rilasciate dalla badante stessa purchè complete di codice fiscale e i dati anagrafici di chi effettua il pagamento e di chi presta l’assistenza. Se la spesa è sostenuta in favore di un familiare, nella ricevuta devono essere indicati anche gli estremi anagrafici e il codice fiscale di quest’ultimo.

La deduzione dal reddito imponibile e la relativa detrazione d’imposta per la badante non pregiudica di dedurre i contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori  che sono deducibili nel limite di 1.549,37 euro.

L’accertamento dello stato di non autosufficienza deve risultare da certificazione medica. La deduzione non compete per l’assistenza prestata a bambini, se la non autosufficienza non si ricollega all’esistenza di patologie.